SOSTEGNO PSICOLOGICO NELL'INFERTILITÀ E NELLA PROCREAZIONE MEDICA ASSISTITA

Una diagnosi di infertilità è un evento traumatico sia per la coppia che per il singolo componente; è qualcosa di inaspettato, imprevedibile, che rimescola tutte le carte in tavola. Si presenta come qualcosa di insperato al quale spesso non si è preparati e nemmeno informati ad affrontare. Ci si sente sgretolare il terreno sotto i piedi, si vede il proprio progetto di vita e di famiglia allontanarsi, trasformarsi in qualcosa di lontano e difficile da raggiungere.

In questo momento di difficoltà, la coppia ha bisogno di trovare un nuovo equilibrio insieme, rielaborare il lutto della genitorialità mancata, affrontare le emozioni negative e riuscire a comunicare tra partner esprimendo i propri vissuti; in questi passaggi può essere utile un sostegno psicologico individuale e/o di coppia. Con l'aiuto del terapeuta, infatti, la coppia ha la possibilità di comprendere al meglio le implicazioni della scelta di un (eventuale) trattamento PMA, ricevere un adeguato sostegno emotivo per l'elaborazione delle emozioni negative e far fronte in modo costruttivo alle conseguenze dell'esperienza dell'infertilità.

Sulla base di numerose ricerche scientifiche, è stato dimostrato che un approccio integrato (medico e psicologico) aumenti i risultati positivi, aumenti la soddisfazione della coppia, riduca le reazioni psicologiche negative ed aiuti meglio i pazienti a vivere e portare a termina la loro esperienza di PMA (Galhardo A. et al., 2015; McNaughton-Cassill M.E. et al., 2002).

Si offrono colloqui di sostegno psicologico prima, durante e dopo i trattamenti di riproduzione medicalmente assistita (PMA).

Copyright © Psicologa Martina Larini